Guida alla posa del marmo: come farlo nel modo giusto

Guida alla posa del marmo: come farlo nel modo giusto

Guida alla posa del marmo: come farlo nel modo giusto

Guida alla posa del marmo: come farlo nel modo giusto 996 666 Krei

Guida alla posa del marmo

Il marmo è una roccia metamorfica, costituita principalmente da carbonato di calcio, un materiale noto fin dai tempi antichi per la sua resistenza e luminosità.

In tutte le sue diverse declinazioni il marmo  è senz’altro uno dei materiali più nobili utilizzati in edilizia e in architettura, in grado di conferire un senso di ricchezza a qualsiasi ambiente, anche se per la posa del marmo ci sono dei piccoli accorgimenti da tenere presente.

Ma come va eseguita la posa del marmo?

La posa del marmo è una procedura molto delicata che richiede grande professionalità e cura nei minimi dettagli poiché posando il marmo in modo errato, si possono provocare diversi danni alla pavimentazione come righe, chiazze di ruggine o aloni. Di seguito una breve guida alla posa del marmo.

Per essere sicuri di eseguire correttamente la procedura di posa del marmo è opportuno affidarsi a un team di esperti del settore, in grado di svolgere il lavoro più facilmente grazie all’esperienza maturata negli anni.

Di seguito vi illustreremo alcune pratiche regole da rispettare diligentemente per una posa del marmo corretta:

  • Preparazione del piano di posa: è fondamentale che la superficie sulla quale si va a posizionare la pavimentazione in marmo sia assolutamente omeogena, compatta, asciutta e priva di residui di polvere e cere (che possono impedire la perfetta aderenza del marmo). Si tratta di un passaggio fondamentale visto che anche una differenza di pochi millimetri può compromettere l’intera posa.
  • Preparazione del collante: rispetto al passato in cui la posa avveniva grazie ad un mix di calce, acqua e cemento, attualmente viene utilizzata una colla che va a preservare il reale splendore del materiale. Il collante deve essere facile da applicare, avere una buona tenuta e asciugarsi in tempi rapidi.

Importantissimo per alcune tipologie di materiale utilizzare il giusto collante in quanto potrebbe creare il fenomeno della “risalita”, ovvero delle chiazze che si potrebbero presentare una volta posato.

  • Stesura: la stesura va eseguita tenendo conto dell’andamento del taglio e della vena. Ognuna di esse va posata perfettamente aderente alle altre, eliminando immediatamente eventuali sbavature di collante prima che si secchino.
  • Asciugatura: una volta posato il pavimento, prima di camminarci sopra, è opportuno attendere almeno 24/48 ore e successivamente coprire per evitare passaggi che potrebbero compromettere la posa.

Nella posa del marmo risultano fondamentali anche le operazioni da compiere nei giorni successivi quali:

  • Stuccatura: Si tratta della sigillatura delle fughe presenti nella pavimentazione. Tale miscela viene versata sulla superficie e stesa accuratamente senza sporcare il marmo posato.

In questi anni, molti progetti sono stati realizzati inserendo nelle fughe listelli di ottone o ferro decorato con risultati veramente magnifici.

  • Levigatura e lucidatura del pavimento: dopo aver posato e stuccato le fughe si può passare alla fase finale che prevede levigatura e lucidatura del pavimento.

Non sempre è necessario e spesso non richiesto.

La tecnica di levigatura più utilizzata è la levigatura a diamante: bisogna montare sulla lucidatrice l’apposito disco diamantato e passarlo su tutto il pavimento per lucidarlo perfettamente.

Cosa evitare:

  • Utilizzo di materiali scadenti che possono risultare troppo porosi, comportando la formazione di macchie e aloni indelebili in caso di rovesciamento di prodotti unti o colorati come olio e vino.
  • Adozione di lastre troppo sottili (soprattutto per i pavimenti esterni): i cicli di gelo e disgelo durante l’inverno potrebbero causare la vera e propria rottura degli elementi.
  • Utilizzo di marmo con spessori non regolari: per evitare la formazione di antiestetici scalini.

 

A questo punto vi starete sicuramente chiedendo: qual è il prezzo per la posa di un pavimento in marmo?

Per stimarne il prezzo occorre innanzitutto definire la tipologia di materiale che si intende usare (composizione, formato, spessore), il tipo di lavorazione che si vuole adottare e le dimensioni della superfice da rivestire.

Per saperne di più, vi invitiamo a richiedere una consulenza personalizzata e gratuita, in modo da poter avere illustrate tutte le varie fasi e la procedura di posa del marmo per la vostra abitazione e fornirvi un preventivo su misura per voi.

Vuoi ricevere una consulenza?